Un santo con la penna

Quando:
14 Giu 2019@21:00–23:00 Europe/Rome Fuso orario
2019-06-14T21:00:00+02:00
2019-06-14T23:00:00+02:00
Dove:
Teatro S. Giulia
via Quinta Villaggio Prealpino - 25136 Brescia
Contatto:
Ass. Senami Benin - Ass. Violet moon
Un santo con la penna @ Teatro S. Giulia

Storia di Don Carlo Gnocchi e altri eroi della ritirata

Carlo Gnocchi (San Colombano al Lambro, 25 ottobre 1902 – Milano, 28 febbraio 1956) è stato un presbitero, educatore e scrittore italiano. È venerato come beato dalla Chiesa cattolica. Fu cappellano militare degli alpini durante la Seconda guerra mondiale e, a seguito della tragica esperienza della guerra, si adoperò ad alleviare le piaghe di sofferenza e di miseria create da quest’ultima. Nel 1942 Carlo Gnocchi, con il grado di tenente, ripartì per il fronte russo, a seguito della Divisione alpina “Tridentina”, dove partecipò in veste di cappellano alla Battaglia di Nikolaevka. Sopravvissuto al conflitto, raccolse dai feriti e dai malati le loro ultime volontà, che lo porteranno, al rientro in patria, ad un viaggio per la penisola, messaggero tra le famiglie degli scomparsi. Andò tra le valli alpine a trovare i parenti dei commilitoni caduti. Turelli ne racconta gli aneddoti più intimi, concentrando la narrazione nei 9 giorni che segnarono la “ritirata” della divisione Tridentina, della quale Don Carlo faceva parte, dalla terra di Russia. Attraverso gli occhi del cappellano, Turelli narra del fronte, delle battaglie, delle ansie, delle speranze e delle emozioni di 229 mila ragazzi italiani inviati in Russia, 100 mila dei quali non ne fecero più ritorno”.